Ex pretura e carcere mandamentale

Il palazzo è stato sede della Pretura e Carcere mandamentale del distretto acheruntino dalla seconda metà dell’Ottocento. La sua facciata a due piani è caratterizzata da un poderoso contrafforte che divide in due un piccolo loggiato formato da due robusti archi. Il lato destro presenta una struttura semicircolare. Il piano superiore è contraddistinto dall’inserimento di monofore settecentesche con trabeazione a mensola, sopra le quali troviamo gocciolatoi e cornice a romanella. Nello spigolo Nord-Ovest, l’angolo tra Largo Duomo e via Vittorio Veneto, è murata un’iscrizione recante la data «AD 1758», forse un reimpiego o la data di costruzione del Palazzo.

Palazzo Gala